Plinio Nomellini: quotazioni e vendita

Hai un dipinto del pittore Plinio Nomellini? Per quotazioni e vendita puoi rivolgerti a Mazzitelli Antichità, che da oltre 30 anni opera attivamente nel campo dell’antiquariato a Genova. Vengono eseguite valutazioni, stime e quotazioni gratuite con pagamenti immediati per la massima soddisfazione del cliente. Mazzitelli Antichità si tratta opere d’arte, oggetti d’epoca e dipinti di Plinio Nomellini e di molti altri artisti affini con professionalità e competenza. Contatta subito Mazzitelli Antichità per richiedere informazioni circa le quotazioni e la vendita di Plinio Nomellini.

Plinio Nomellini, il pittore del divisionismo

Plinio Nomellini (Livorno, 6 agosto 1866 – Firenze, 8 agosto 1943) è stato un pittore tra i massimi esponenti del divisionismo. Dopo aver frequentato la Scuola Comunale di Arti e Mestieri a Livorno e corsi di disegno con Natale Betti, proseguì la sua formazione all’Accademia di Belle Arti di Firenze, periodo durante il quale frequentò i macchiaioli Telemaco Signorini e Silvestro Lega. Nomellini si trasferì a Genova nel 1890, partecipando alla Promotrice Genovese e fondando il cosiddetto “gruppo di Albaro” con Giuseppe Sacheri, Eugenio Olivari, Angelo Balbi, Edoardo De Albertis, Angelo Vernazza, alternandosi tra le tecniche del divisionismo a stampo sociale a un altro di tipo paesaggistico. Nel 1894 l’artista venne arrestato a causa della sua partecipazione a riunioni di fede anarchica. Il periodo in carcere non placò la sua attività artistica, continuando a realizzare disegni con i detenuti di Sant’Andrea. Successivamente, da uomo libero, Plinio Nomellini partecipò all’Esposizione di Torino nel 1989, mentre dal 1899 espose regolarmente alla Biennale di Venezia. All’inizio del nuovo Secolo si trasferì a Torre del Lago frequentando artisti del calibro di Giacomo Puccini, Galileo Chini, Eleonora Duse, Grazia Deledda e Gabriele D’Annunzio, e nel 1919 si spostò definitivamente a Firenze.

HAI UN DIPINTO DI
PLINIO NOMELLINI?

INVIACI UNA FOTO SU WHATSAPP PER UNA QUOTAZIONE GRATUITA

Inviaci foto su WhatsApp

I dipinti di Plinio Nomellini

Molti dei dipinti di Plinio Nomellini figurano oggi nei più importanti musei italiani, collezioni e fondazioni bancarie, tra cui la Galleria d’Arte Moderna di Genova Nervi, la Galleria d’Arte Moderna di Firenze, la Quadreria della Camera di Commercio di Genova, l’Istituto Mazziniano, la Pinacoteca Civica di Imperia, la Galleria d’Arte Moderna di Milano e di Roma, il Museo Revoltella di Trieste e molti altri ancora. Se sei in possesso di uno o più dipinti di Plinio Nomellini e desideri conoscerne il valore, contatta subito Mazzitelli Antichità per richiedere una quotazione gratuita e per informazioni sulla compravendita.

Scopri i principali dipinti di Plinio Nomellini e chiedi una valutazione gratuita:

L’uliveta, 1886

Lucilla, 1881

Il fienaiolo, 1888

Lo sciopero, 1889

I mattonai, 1889

Marina ligure, 1891

Mare di Genova, 1891

Piazza Caricamento, 1891

Sotto il pergolato, 1891

La diana del lavoro, 1893

La sinfonia della luna, 1899

La colonna di fumo, 1900

Nel divino del pian silenzio verde, 1900

Ultimo raggio di sole, 1900

I tesori del mare, 1901 

San Rossore, 1900

Ditirambo, 1905

Prime letture, 1906

Garibaldi, 1907

Alba di Gloria, 1907

Baci di sole, 1908

Gente nuova, 1909

Bambina, 1910

La sorella minore, 1911

Pioggia imminente, 1912

Mezzogiorno, 1912

Grazia Deledda, 1912

Bambine al mare, 1912

Festa di Pietrasanta, 1912

Festa di Camaiore, 1913

I cipressi di Volterra, 1914

Gioia Tirrena, 1914

I pavoni, 1916

Tra sole e luna, 1919

Alle porte d’Italia, 1919

La villa di Tiberio a Capri, 1922

Incipit nova aetas, 1924

Primula, 1925

La difesa di Firenze, 1927

Calipso, 1927

Le rose di poggio imperiale, 1927

Il roseto, 1927

Saluto alla bandiera, 1927

Esodo, 1928

Ali eroiche, 1929

I bersaglieri, 1930

Il polledro, 1931

VUOI VENDERE UN DIPINTO DI
PLINIO NOMELLINI?

Compila il modulo per richiedere una quotazione gratuita